Pazienza, dedizione ed etica venatoria… nella caccia di selezione il cacciatore deve avere una calma innata, una conoscenza profonda dell’ambiente e della specie che vuole cacciare e deve scegliere la carabina bolt action giusta.

La caccia con una carabina bolt action è passione allo stato puro. Ritrovarsi all’aria aperta, con i rumori del bosco in sottofondo, alla ricerca della prossima avventura che, si sa… è in attesa proprio dietro l’angolo. Il cacciatore, quello vero, è affamato di esperienze di caccia che presto diventano ricordi da collezionare e raccontare agli amici, magari davanti al fuoco e a buon bicchiere di vino.

Esiste però una tipologia di caccia molto particolare, in cui il cacciatore si trasforma un po’ in scienziato e, seguendo criteri analitici, opera una scelta ponderata di prelievo dei capi da cacciare.

Parliamo della caccia di selezione, una caccia molto importante ed efficace per gestire la selvaggina ungulata, in cui l’istinto gioca un ruolo secondario.

Esistono due tipologie di caccia di selezione: la cerca e l’aspetto ed entrambe si praticano per lo più con l’ausilio di una carabina a ripetizione manuale.

La cerca è una tecnica non molto diffusa, ma molto affascinante. Svolta in forma individuale lungo percorsi prestabiliti, richiede passo felpato… e grande sangue freddo!

Il cacciatore scivola nel bosco durante le ore crepuscolari, attento al minimo rumore, batte percorsi che ha individuato in precedenza, rimanendo sempre sottovento per non allarmare i selvatici vicini solitamente intenti a cibarsi.

Una sfida per cuori forti… che richiede esperienza e grande autocontrollo, specialmente nella cerca in bosco al cinghiale.

carabina bolt action

Quali caratteristiche deve avere una carabina bolt action per la caccia di selezione?

Fondamentale in questa tipologia di caccia è la scelta di una carabina bolt action leggera e maneggevole. La piattaforma di sviluppo Franchi XS, attraverso lo studio delle abitudini venatorie di più di mille cacciatori, restituisce la carabina dalle forme perfette. La bolt action Horizon è infatti una carabina leggera, dal peso inferiore ai 3 kg, ideale per affrontare lunghe camminate e per gli spostamenti nel folto della vegetazione, anche in caso di un’ottica di un certo peso.

È dotata di un affusto estremamente ergonomico e di una zigrinatura che garantisce un’imbracciata veloce e istintiva. La calciatura Smooth Sense presenta quattro zone di contatto con il corpo del cacciatore e permette di imbracciare la bolt action nelle cinque posizioni di tiro principali con un grip ottimale.

carabina bolt action Franchi Horizon

L’affusto ha già predisposte le sagomature su calcio e asta per le manigliette della cinghia, che sono in dotazione, e per il montaggio del bipiede. Infatti se nel bosco è preferibile non utilizzare un appoggio fisso per la carabina bolt action, quando si spara dai margini dei campi e dei prati il bipede risulta veramente indispensabile per un tiro preciso.

La lunghezza del LOP è personalizzabile in tre diverse misure per soddisfare ogni cacciatore.

Nella cerca l’attenzione ai dettagli è massima, tra cui la scelta dell’abbigliamento. Quando anche il minimo rumore può fare la differenza, i tessuti impiegati devono essere assolutamente silenziosi. Altrettanto importante è una carabina da caccia bolt action che aderisca perfettamente agli abiti. Grazie al calciolo TSA, la bolt action Horizon non si impiglia ai tessuti e permette grande naturalezza nei movimenti.

L’aspetto è la seconda tipologia di caccia di selezione. Dopo una valutazione attenta delle caratteristiche del territorio, si individua una postazione situata a terra o in posizione sopraelevata, come in altana, solitamente vicino ai luoghi di transito della selvaggina ungulata.

È una caccia individuale e profondamente intima. Gli appostamenti con la tua carabina bolt action possono durare ore ed ore e ogni volta che il selvatico appare dal nulla come per magia il cuore guizza nel petto e la pelle è attraversata da elettricità pura.

La caccia di selezione in altana è così, un misto di ammirazione e stupore nell’osservare lo spettacolo della natura, i muscoli scattanti di un capriolo che si affaccia dal bosco o le curiose corna di un camoscio.

L’etica venatoria è un elemento fondamentale dell’aspetto. Il cacciatore di selezione non si permetterà mai un tiro approssimativo. Il ferimento semplicemente non è contemplato. Per questo l’affidabilità e la precisione sono caratteristiche essenziali per scegliere una carabina bolt action per la caccia di selezione.

La canna di Horizon è in acciaio al cromo molibdeno, realizzata con martellatura a freddo. Il risultato è una canna flottante, che mantiene la massima precisione di sparo in sparo anche sulle lunghe distanze. Ogni bolt action Franchi è consegnata con un certificato di precisione di 1 M.O.A. su tre colpi sparati.

Il gruppo scatto è leggero e sensibile, tarabile in modo semplice agendo sulla vite di regolazione, ed è compreso tra 0,9 e 1,8 Kg.

carabina Franchi bolt action Fludted

Inoltre l’otturatore a tre alette di chiusura consente un’apertura di 60° e permette di accedere all’azione per un rapido riarmo attraverso una manetta conica alleggerita, senza toccare l’ottica anche in presenza di tubi molto ampi.

La caccia di selezione agli ungulati ha importanti vantaggi per l’equilibrio faunistico ed ambientale. È una caccia complessa, che richiede spirito analitico, pazienza e autocontrollo. Ma dopo tutti i dati raccolti sulle abitudini della selvaggina, l’osservazione del vento e la cura maniacale dei dettagli… ciò che rimane sei tu, la tua carabina bolt action e il selvatico che hai a tiro.

Di quell’attimo, che si porta dietro giorni e giorni di studio e lavoro, resta l’emozione e la gratitudine verso un animale che ormai hai imparato a conoscere e che ha ripagato la tua grande passione per questa caccia.

Scopri tutte le declinazioni di Horizon e i vari modelli: